Avvisi & Circolari

Nuova Modalità Invio Agibilità

Cosa cambia, come e perchè

Ottobre 2021: INPS cambia alcune modalità tecniche per le Aziende accreditate all’inivo delle agibilità, al fine di migliorare il servizio e aumentare i livelli di sicurezza.

Esibirsi Soc.Coop non solo è tra queste Aziende, ma abbiamo anche dialogato approfonditamente con i servizi informatici dell’Ente al fine di trovare la migliore soluzione.

Si tratta di un passaggio epocale che comporta un cambiamento tecnico sui nostri sistemi e che interessa tutti i soci, quindi abbiamo voluto fare un articolo per spiegare meglio i nuovi scenari.

Qui sotto trovi sia un video informativo che la versione testuale per capire tutte le novità.


VIDEO


ARTICOLO

Introduzione dell’invio tramite PEC

Con questa modifica anche il nostro sistema di invio elettronico delle agibilità subirà importanti cambiamenti, per i quali abbiamo e stiamo ancora lavorando in collaborazione con gli Uffici Tecnici dell’INPS per mettere in produzione una nuova modalità di invio.

Il nuovo metodo si basa sull’invio di una PEC (posta elettronica certificata), che sarà generata e spedita dal nostro sistema interno, gestendo anche le risposte da parte dell’Inps.

Chiariamo che tu NON hai bisogno di avere una PEC, perché il sistema online di Esibirsi provvederà all’invio e alla ricezione per conto del socio attraverso la PEC ufficiale della cooperativa.

Tralasciando tutta la (complessa) parte tecnica che ci ha tenuto impegnati per vari mesi, ci focalizziamo su come questo cambiamento impatterà sui Soci.


1.Semplificazione nel sistema di richiesta agibilità 

la procedura di invio rimane la stessa ovvero l’interfaccia del sistema non è stata cambiata.


2.Maggiore sicurezza e garanzia

Grazie alla PEC il semplice invio certifica l’avvenuta presentazione dell’agibilità da parte del socio quindi potrai inviare la richiesta anche nel caso in cui il sito dell’INPS risulti bloccato o non funzionante.


3.Limitazioni alle cancellazioni delle agibilità.

Nonostante i grossi rischi e problemi derivanti da tale azione (leggi qui l’articolo), persiste ancora l’errata abitudine di cancellare sistematicamente le agibilità create.

Con l’invio tramite PEC, l’agibilità viene inviata ad un Ente Pubblico con un documento valido a norma di Legge.

In pratica è come se tu inviassi una Raccomandata con ricevuta di ritorno: una volta spedita, non puoi farla tornare indietro!

Per tale motivo:

La cancellazione delle Agibilità  NON  potrà essere più fatta direttamente dal pannello!!

ma potrà essere fatta soltanto dalla Segreteria Esibirsi che dovrà fare apposita comunicazione all’Ente.


Come cancellare l’agibilità?

La cancellazione va richiesta entro le 24 ore successive alla data dell’evento così da lasciare il tempo all’ufficio di poter fare la procedura.

Dovrai scaricare un apposito modulo dove spiegherai la motivazione della cancellazione, assumendoti ogni responsabilità civile e penale, e allegando la certificazione necessaria a dimostrare che la cancellazione è avvenuta per uno dei casi previsti dalla Legge.


Quali sono i motivi validi per la cancellazione?

Sono sempre giustificati i casi di forza maggiore: piove, si rompe il mixer, va via la corrente, un problema di salute, un incidente, etc… ma è altrettanto chiaro che se non sei il discendente diretto di Fantozzi, non sarà credibile richiedere di cancellare 5 agibilità su 10 (o addirittura di più).

Per approfondire questo argomento leggi questo articolo:

Quando è consentito cancellare un’agibilità Inps ex Enpals

Pubblicheremo presto le (semplici) istruzioni sul nuovo metodo di invio agibilità che, come detto, non creerà alcuna difficoltà ai soci rispetto all’utilizzo attuale.

Lascia un commento

Back to top button