Avvisi & Circolari

Decreto Festività 2021

nuove limitazioni

Approvato il 23 Dicembre 2021 dal Consiglio dei Ministri il “Decreto Natale 2021”.

Scarica il DL Covid & festività

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale oggi quindi attivo da domani (25 Dicembre) elenchiamo di seguito le prime informazioni in nostro possesso: (aggiorneremo questo articolo se ci dovessero essere novità).

Green Pass

Dal 1° febbraio 2022 la durata del green pass vaccinale è ridotta da 9 a 6 mesi.

Inoltre, con ordinanza del Ministro della salute, il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

Per i lavoratori non ci sono state ulteriori estensioni dell’obbligo di super green pass quindi anche per i lavoratori dello spettacolo


 Mascherine

  • obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto e anche in zona bianca;
  • obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 in occasione di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo (e altri locali assimilati) e per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all’aperto. In tutti questi casi è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso;
  • obbligo di indossare le mascherine di tipo FFP2 sui tutti i mezzi di trasporto.

Ristoranti e locali al chiuso

Fino alla cessazione dello stato di emergenza (31 marzo 2022), si prevede l’estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato alla ristorazione per il consumo anche al banco.


Eventi, feste, discoteche

Inoltre, è stato stabilito che dal 25 dicembre 2021 fino al 31 gennaio 2022

  • sono vietati eventi, feste e concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto;
  • chiusura di sale da ballo, discoteche e locali assimilati.
  • Dalla data di entrata in vigore del presente decreto fino alla cessazione dello stato di emergenza, per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono alchiuso o all’aperto, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2. Nei suddetti luoghi, diversi dai servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, e per il medesimo periodo di tempo di cui al primo periodo, è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso.

Non è vietato l’intrattenimento musicale in ristoranti, pub, bar, hotel in quanto attività accessoria correlata alla ristorazione.
In tali location non è mai proibita la somministrazione di alimenti e bevande. 

Non si rischia di essere considerati “locali assimilati” se in un ristorante, pub, bar, hotel si fa musica d’ascolto con pianobar o dj set o una band.
L’importante è che:
– i clienti stiano seduti al proprio tavolo;
– non si balli
– non venga fatta pubblicità diretta all’evento musicale (in quanto non si tratta di evento ma di musica d’ascolto ovvero attività correlata alla ristorazione. Quindi, per esempio, non “stasera concerto dei … o dj set di…” ma “ stasera cena accompagnata dalla musica d’ascolto dei/di…”
– La disposizione degli spazi del locale non deve subire variazioni in relazione all’esibizione.

(Gli artisti devono rispettare il protocollo covid disponibile nella propria area riservata)

IMPORTANTE: è facoltà delle Amministrazioni locali e dei Prefetti applicare restrizioni aggiuntive rispetto a quanto stabilito dal decreto. Per questo è bene che il gestore del locale/organizzatore faccia una verifica con il proprio comune.


Estensione del Green Pass rafforzato

Estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato a:

  • al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra;
  • musei e mostre;
  • al chiuso per i centri benessere;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  • parchi tematici e di divertimento;
  • al chiuso per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia);
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Scarica il DL Covid & festività

2 Commenti

Lascia un commento

Back to top button