NewsMarketing & Promozione

Maneskin trionfo Eurovision SC: perchè è importante per la musica italiana?

una vittoria che pone importanti indicazioni al comparto della musica

Non accadeva dai tempi di Toto Cutugno, ultimo vincitore per l’Italia dell’Eurovision nel 1990, L’Italia ha atteso 30 anni prima di tornare a vincere questa importante competizione canora Europea.

Ma questo articolo vuol parlare di altro, ovvero degli effetti molto importanti sul comparto artistico musicale italiano che questa vittoria può innescare .

  • Eurovision Song Contest 2022 in Italia

La prima è immediata conseguenza della vittoria dei Maneskin è che il prossimo Eurovision song contest si terrà proprio in Italia il prossimo anno.

Non c’è bisogno di essere un esperto o un addetto ai lavori per comprendere la portata mediatica e di investimenti che questo mega spettacolo riesce a mettere in moto.

Parliamo di 39 paesi coinvolti , una macchina organizzativa gigantesca, che non può che portare effetti benefici sul comparto dello spettacolo nazionale.

  • Il Rock Italiano, cantato in italiano, piace anche all’estero.

Siamo passati dalla canzone melodico/popolare di Toto Cutugno al Rock aggressivo e irriverente dei Maneskin, due mondi lontanissimi tra di loro, ma che in comune hanno la lingua italiana .

Questa vittoria sconfessa tutti coloro i quali pensano o affermano che la lingua italiana non sia adatta ad aprire scenari internazionali, anche se usata su stili musicali ben lontani dalla “Canzonetta italiana ”.

Vale la pena ricordare che il televoto che ha di fatto spinto alla vittoria i Maneskin avviene con una modalità che non permette di ricevere i voti dal paese di origine dell’artista , quindi la valanga di voti ricevuti da questi ragazzi è arrivata al di fuori dei confini nazionali.

La musica ha un linguaggio universale , in quale lingua si canti non ha importanza , e quanto è successo ne è la piena dimostrazione

musica italiana

  • Musica di qualità Vs Musica Commerciale

Nella edizione 2021 di Eurovision song contest abbiamo assistito al solito carosello di tantissime canzoni, con abbondanza di quelle del genere “commerciale”, dai vari reggaeton e chi più ne ha più ne metta.

Anche qui non entro nel merito dei gusti musicali che devono essere sempre rispettati, ma il messaggio è chiaro: la musica di qualità , quella che offre dei contenuti e una forte caratterizzazione del genere, non solo non è morta, ma sembra si stia preparando per una forte rinascita.

Andatevi ad ascoltare i primi 4 classificati e troverete quattro generi molto precisi, che cercano una identificazione del suono e del messaggio, con uno stile musicale chiaro e definito.

la formula del tripudio di tette e culi stavolta non ha funzionato…

…nemmeno davanti a una kermesse così cosmopolita, colorata ed elettrizzante, ambiente che dovrebbe essere l’humus naturale di questi approcci, molto più vicini al marketing che ha la musica in sé.

Per come la vedo io è un messaggio forte e importante anche alle case di produzione spessp troppo prese dalla rincorsa nella creazione di successi “ copia e incolla ” , semplicemente cambiando alcuni ingredienti e le formule visive, tutto per compiacere il popolo dei social network.

La vittoria dei Maneskin, unitamtne ai primi tre classificati, è un segnale inequivocabile che deve imporre una seria riflessione su un cambio di passo e soprattutto di direzione, tornando a dare spazio a chi lo merita veramente, a chi propone contenuti di qualità.

  • il mito della gavetta

5 anni fa questi ragazzi non esistevano, poi in rapida successione XFactor (che non hanno vinto sulla carta, ma mediaticamente senza dubbio), il Festival di Sanremo e adesso l’Eurovision song contest.

E in questo breve lasso di tempo hanno anche avuto il tempo di cambiare pelle, passando da un iniziale tendenza Metal (che comunque in parte rimane su alcune sfumature), ad un pop rock più fruibile è godibile da un platea più ampia .

Qualcuno dirà “ hanno avuto culo!“…e questo è un dato di fatto, ma la fortuna è una componente indisssolubile nel percorso verso il successo.

E’ altresì vero che avere culo una voltaè un caso, se ottieni questi risultai…c’è anche della sostanza.

Io vengo da un mondo musicale dove con 5 anni non ti sognavi nemmeno di andare a suonare nella sala da ballo più in voga della città, figuriamoci di calcare palchi internazionali con milioni di spettatori.

Ed il punto è proprio questo, ovvero il mondo è cambiato e continuerà a cambiare, sempre più velocemente , sempre più vorticosamente, e la musica era e sarà sempre la colonna sonora di questi cambiamenti.

Bisogna essere bravi a carpire e capire questi messaggi…

..usandoli per far rinascere un movimento musicale italiano serio che, oltre ad essere apprezzato per i suoi grandi classici e per il bel canto, dimostra oggi che può aprire scenari in cui entrare a pieno titolo.

Starà agli addetti ai lavori porre particolare attenzione a questo cambio di scenario e indirizzo, che ovviamente richiederà tempo avrà grossi ostacoli, ma che appare l’unica via per tornare a produrre qualità.

I Maneskin, che vale la pena ricordare essere quattro ragazzini, ci hanno dimostrato che è possibile.

Lascia un commento

Back to top button