Marketing & PromozioneBlog

Comunicati stampa per artisti: come vanno le cose in Italia?

Come usare meglio uno strumento utile quanto male utilizzato

Musicisti e artisti devono usare i comunicati stampa?

La maggior parte degli utenti dei soci esibirsi non mi conosce ancora bene perché sono entrato a far parte di questa bellissima realtà da poco tempo, occupandomi di web marketing e comunicazione.

Per questo molti non sanno che sono anche editore di una testata giornalistica web (DReporter.it) che si occupa di business aziendale.

Grazie all’esperienza maturata insieme ai giornalisti della mia redazione ho quindi maturato delle ottime conoscenze per quanto riguarda l’ideazione, la creazione, gestione e invio dei comunicati stampa e il loro utilizzo a livello di strategie di comunicazione e marketing.

Oggi ho ricevuto una email che mi segnalava la chiusura del servizio The Press Match, specializzato nella diffusione dei comunicati stampa.

Il contenuto della email, oltre che dispiacermi, mi ha fatto riflettere e dato la spinta a scrivere questo post.


Gentile utente,
Grazie per aver creduto nel progetto The Press Match.

La piattaforma per ricevere e inviare comunicati stampa era una scommessa in cui tutto il team ha creduto ma che, almeno per ora, deve fermarsi del tutto.

A partire dal 1 dicembre 2020 tutti i servizi e i dati, compresi i comunicati, caricati sulla piattaforma verranno cancellati e gli account chiusi, anche nel rispetto delle norme del GDPR.

Ti preghiamo pertanto di non caricare nuovi materiali.


The Press Match era un ottimo portale che offriva un servizio di incontro tra domanda è offerta, peraltro utilizzabile gratuitamente, e che aveva dalla sua la capacità di far incontrare professionisti da entrambi i lati.

comunicati stampa per artisti

A differenza di molti portali esistenti che fanno inviare comunicati stampa, sui quali farò uno speciale perché c’è molta confusione su questo, vorrei rimarcare il fatto che è davvero paradossale che una piattaforma così ben fatta a livello italiano abbia dovuto chiudere i battenti.

Sarebbe facile attribuire tutte le colpe al covid ma non è assolutamente così.

“Marco, mi dispiace per loro, ma io faccio l’artista, mica il giornalista, perché la cosa dovrebbe interessarmi?!”

In realtà questa cosa riguarda tutti coloro che fanno attività indipendenti, quindi anche gli artisti.

Il problema è complesso, e parte dal fatto che la comunicazione in Italia soffre di una profonda crisi di professionalità ormai da molti anni.

Negli ultimi anni le cose sono peggiorate velocemente, complice la folle corsa ad inseguimento delle notizie (spesso false) sui social network, dove l’approfondimento giornalistico è ormai scomparso.

Ecco che non si cerca più la notizia o la comunicazione della stessa (ovvero la natura del comunicato stampa) , ma siamo attratti da chi la spara più grossa, specialmente durante il veloce girovagare in punta di smartphone, magari aspettando la nostra ordinazione al ristorante o per passare il tempo prima di essere chiamati ad entrare in un ufficio con il nostro bel numerino.

È il segno dei tempi e dobbiamo abituarci a questo, non c’è niente da fare, ma è necessario capire che occorre una strategia, anche e soprattutto a livello di comunicazione.

Dato che ogni artista è, di fatto, una azienda, ha bisogno quanto è più di altri di comunicare, ma deve farlo in maniera efficiente.

Per questo sconsiglio a tutti, da sempre, di inviare comunicati stampa senza un criterio di base


Ma allora il comunicato stampa va usato o no?

Dipende delle necessità e dai singoli casi.

Sicuramente il comunicato stampa è uno strumento che ha un grande potenziale, ma per usarlo correttamente e farlo funzionare è necessario:

  • avere una strategia di comunicazione
  • sapere come scrivere un comunicato stampa
  • sapere come (e quando) distribuirlo

Nella mia lunga carriera ho visto e sto continuando a vedere l’esatto opposto, soprattutto da parte degli degli artisti e in particolare dei musicisti.

E vedo cose ancora peggiori fatte da molte “agenzie di promozione” o siti di “invio comunicati stampa”…. una vera e propria galleria degli orrori, quando non una truffa bella e buona!

La regola è sempre quella: NON ci sono scorciatoie!

Se vuoi iniziare ad approfondire l’argomento dei comunicati stampa ti invito a leggere questo mio articolo

Come scrivere un comunicato stampa

Non potrà rispondere a tute le tue domande, ovviamente, ma sicuramente ti darà delle informazioni di base molto utili e soprattutto veritiere.

Ma ricordati che non esiste nessuna azione singola che potrà portare benefici alla tua promozione musicale, come cerco di spiegare in tante puntate del nostro podcast che ti invito ad ascoltare.

Diventa Socio Esibirsi.it

Lascia un commento

Back to top button